Menu

Nicolas Maillart

Il legame della famiglia Maillart con la viticoltura risale al 1753, anche se è stato ritrovato un documento storico datato 1553 che indica un tracciato di vite eseguito da Pierre Maillart che lavorava presso l'Abbazia di Saint Nicaise a Chamery. Ora, con Nicolas Maillart, siamo alla nona generazione di Vignerons e si perpetua la filosofia familiare: esprimere nei vini il potenziale dei propri terroir. Tutti i vigneti sono situati nei villaggi Premiers e Grands Crus nell'areale della Montagne de Reims, vigne esposte a metà collina e di età matura, dove si coltiva principalmente Pinot Noir (75%) che, sposato alla finezza dello Chardonnay, può esprimere tutto il proprio frutto e potenza.


Dal 2009, i Maillart, s'impegniamo ulteriormente a rispettare l'ambiente costruendo 130 metri quadrati di pannelli fotovoltaici, che rappresentano una produzione equivalente al 90% dei propri consumi, e ottengono inoltre la certificazione HVE (Haute Valeur Environnementale) per l'ottima condotta e un'altra importante certificazione per la viticoltura sostenibile. Il lavoro in cantina, attento a rispettare la personalità e il carattere delle uve, prevede l’utilizzo parziale del legno e vinificazioni parcellari, anche tutti i "vin de réserve" vengono parzialmente affinati in barrique per aumentarne la complessità.

Al momento dell'assemblaggio, hanno quindi una grande varietà di vini tra cui scegliere, che gli permette di fare Champagne di qualità costante, ma anche di mettere da parte quelli più originali e particolarmente espressivi. Una assoluta rarità è una parcella “a piede franco” situata in un suolo sabbioso, a metà collina, dove si coltiva un Pinot Noir senza porta-innesto. Questo vigneto ha una storia insolita che vale la pena di menzionare, ci riporta all'inizio del XX secolo e ai danni causati dalla fillossera in seguito alla quale i vigneti, compreso questo particolare appezzamento, sono stati gradualmente ripiantati con innesti. 

Tuttavia, si notò che molte piante morirono, tranne quelle che avevano sviluppato un proprio apparato radicale. Sulla base di questa osservazione si decise, nel 1973, di reimpiantare l'intero appezzamento con una selezione di massa, il Pinot Noir non innestato, come era stato in origine. Oltre trent'anni dopo, le viti sono ancora vive e producono uve di qualità superiore, si decise così di fare uno Champagne specifico, ma solo in annate veramente grandi. Questo Champagne è il riflesso del Domaine Nicolas Maillart e della loro vocazione a far emergere i sapori dei terroir dello Champagne.


1 / 4
Filtri
Risultati: 9
Ordina per
Produttore
Tutti i produttori
Cuvèe
Tutte le cuvèe
Dosaggio
Tutti i dosaggi
Filtri
Promozioni
Novità
Annata
1969
1975
1976
1978
1979
1981
1982
1983
1985
1986
1988
1989
1990
1992
1993
1995
1996
1997
1998
1999
2000
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
Bio
Agricoltura Biologica
Agricoltura Biodinamica
Formato
Confezione con 2 bottiglie da 75 cl
Confezione con 3 bottiglie da 75 cl
Confezione con 6 bottiglie da 75 cl
Quart 0,20 L
Bottiglia 0,75 L
Mezza Bottiglia 0,375 L
Jéroboam 3 L
Magnum 1,5 L
Confezioni
Astuccio
Cofanetto Prestige
Cassa Legno
Prezzo
€ 20 > € 40
€ 40 > € 80
€ 80 > € 150
> € 150
Ricerca avanzata
Categoria Produttore
Maison
Vigneron
Area di Produzione
Montagne de Reims
Vallée de la Marne
Côte des Blancs
Sézannais e Vallée du Petit Morin
Côte des Bar
A.O.C. Champagne
Classificazione Cru
Premier Cru
Grand Cru
Particolarità
100% Meunier
Clos
Cuvée de Prestige
Lieux-Dits
Affinamento Prolungato
Rosé de Saignée
Senza Solfiti Aggiunti
Special Club
Edizione Limitata

Filtri

Risultati 1-9 di 9 (1 pagina)